AETHIOPIA PORTA FIDEI

La mostra “Aethiopia Porta Fidei”, aperta  dal 26 ottobre 2012 al Museo diocesano di Vicenza, sarà visitabile fino al 24 febbraio 2013. Sono esposti per la prima volta in città un centinaio di preziosi manufatti artistici (icone, rotoli magici, sensul, croci, libri manoscritti e a stampa, strumenti e paramenti liturgici) che testimoniano l’antichità e la vivacità della tradizione espressiva della chiesa cristiana d’Etiopia. Il tutto con utilizzo di strumenti multimediali e in 3D. Quella del Paese africano è una storia religiosa millenaria, prima giudaica e poi cristiana, che trova le proprie radici nella mitica figura della regina di Saba.Di questa millenaria esperienza parlano le opere esposte a Vicenza. La rassegna, curata da Giuseppe Barbieri, dell’Università Ca’ Foscari Venezia, e da Gianfranco Fiaccadori, dell’Università degli Studi di Milano, riprende alcuni spunti di due precedenti esposizioni – “Nigra sum sed formosa. Sacro e bellezza dell’Etiopia cristiana” (Venezia, Ca’ Foscari Esposizioni, 2009) e “«E sopra vi era dipinto l’Antico di giorni»Portare le icone. Arte e pietà religiosa dell’Etiopia cristiana” (Pordenone, Palazzo Cossetti, 2011) – ma li riconfigura con una cinquantina di pezzi provenienti dalle raccolte etnografiche del Museo Berico, donate dal vescovo emerito Pietro Nonis.

Il comune obiettivo di fondo delle tre mostre è stato quello di avvicinare il pubblico italiano a un’antichissima esperienza religiosa, spirituale e artistica.

Le tre iniziative si caratterizzano inoltre per un impiego non accessorio di tecnologie multimediali, in modo da avvicinare lo spettatore a una realtà lontana nel tempo e nello spazio, coinvolgendolo in una vicenda storico-culturale ricca di affascinanti contenuti, e per l’esemplare collaborazione tra diverse istituzioni

Tra le opere esposte la sequenza più consistente è rappresentata da una quarantina di icone di piccolo formato, realizzate in un arco temporale che va dal XVI al XVIII secolo.

La mostra di Vicenza presenta anche alcune icone di dimensioni più ampie, in cui i soggetti più frequenti della tradizione iconica dell’Etiopia cristiana si articolano con maggiore complessità: in questo caso si tratta infatti principalmente di “trittici”, che di norma recano al centro la figura della Vergine (più raramente di un santo) e sui pannelli laterali le scene fondamentali della vita di Cristo, della salvezza dell’umanità.

VISITE

Da martedì a domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18 (lunedì chiuso), http://www.aethiopiaportafidei.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

R.C

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s